0432/50.29.21 (tel e fax) ass.pens.unicreditfriuli@gmail.com

300Con la presente vi proponiamo una visita nella laguna veneta e precisamente a

CHIOGGIA CON L’ISOLA DI PELLESTRINA

Mercoledì 11 maggio 2022

Si trova ai margini meridionali di Venezia e confina con la laguna veneta a nord e ad ovest, il mare Adriatico a est, le foci dell’Adige ed il centro storico della città sorge all’estremità meridionale della laguna, su di un gruppo di isolette divise da canali e collegate fra loro da ponti. Differentemente da Venezia, la gran parte dell’area è percorribile da automobili e
mezzi pubblici.

La leggenda sulle origini di Chioggia si collega a quella di Enea, mitico eroe troiano fuggito alla distruzione di Troia che navigò per il Mediterraneo per poi stanziarsi nel Latium. Con Enea partirono anche Antenore, Aquilio e Clodio che, a metà del viaggio, si separarono dal loro concittadino per dirigersi verso la laguna veneta fondando rispettivamente Padova, Aquileia e Clodia. A prova di questa mitica fondazione vi è il simbolo della città, un leone rampante rosso su argento, scelto da Clodio stesso in ricordo della sua città natale, ed il nome della città stessa.

Da ritrovamenti archeologici e studi recenti, si può ipotizzare la nascita della città intorno al 2000 a.C. dai Pelasgi, popolo di navigatori originario della Tessaglia. Il nome Chioggia quindi deriverebbe da Cluza, “costruita artificialmente”, da spiegare con la natura insulare-lagunare della città che senza modificazioni umane sarebbe stata sommersa dalle acque ad ogni alta marea.

Nella sua secolare storia ha visto la presenza dei romani, dei longobardi, dei franchi ed alla fine ha fatto parte della Serenissima Repubblica di Venezia. Il centro storico di Chioggia, se osservato dall’alto, appare a forma di lisca di pesce. La città viene denominata la Piccola Venezia per le caratteristiche urbanistiche della zona antica molto simile a quella di Venezia, con tanto di calli e canali attraversati da ponti.

Un accenno doveroso va fatto in riferimento ai tipici piatti offerti dalla cucina locale: le famose “Sarde in saor” (sardine fritte con cipolle bianche di Chioggia cotte in aceto di vino bianco) – i “Bigoli in salsa” (pasta lunga con un sugo di acciughe salate) – i “Peoci in cassopipa” (cozze cucinate con cipolla e aglio) e i “Suca risi” (minestra di zucca con chicchi di riso).

Dopo la visita della cittadina al cui termine potremo gustare un pranzo a base di pesce, al pomeriggio è prevista un’escursione in barca che ci permetterà di vedere varie tipicità quali il mercato del pesce, le case colorate della frazione di Sottomarina, le barche da vongole ed altre mete che potete trovare sull’allegata locandina.

Ci soffermiamo sull’Isola di Pellestrina che rappresenta il più meridionale e il più stretto dei litorali che dividono la laguna dal mare Adriatico. Analogamente al Lido, l’isola si allunga da sud a nord per 11 km ma si presenta molto più stretta infatti è larga da un minimo di solo 23 metri a un massimo di 1,2 km. Tra i due litorali si trova il porto di Malamocco, mentre è divisa da Chioggia (a cui è legata storicamente e culturalmente) dal Porto di Chioggia. Il versante orientale, quello che dà sull’Adriatico, è rinforzato dalla diga dei murazzi per fronteggiare l’erosione che aveva lasciato a difesa solo una semplice scogliera. Attraverso un sistema di pannelli trasversali posti ad intervalli regolari, è stato ripristinato l’ambiente originale, con un’ampia spiaggia sabbiosa che ha praticamente raddoppiato la superficie dell’isola.
Alla fine della navigazione riapproderemo sulla terra ferma per risalire sul bus che ci riporterà ai luoghi d’origine.

PARTENZA mercoledì 11 maggio 2022

QUOTA DI PARTECIPAZIONE € 90 per soci e simpatizzanti

PARTENZA mercoledì 15 settembre 2021

Da San Donà (uscita casello autostrada presso rotonda Area Hotel Omnia) ore 7:20
Da Portogruaro (uscita casello autostrada presso parcheggio Winner) ore 7:00
Da Udine (parcheggio Teatro Giovanni da Udine) ore 6:00

Il versamento deve essere effettuato entro il 3 maggio 2022 a favore della nostra Associazione per effettuare le varie prenotazioni

ASS PENSIONATI ROLO DELEG. ZONALE AREA FRIULI con le coordinate seguenti:

IBAN: Paese IT Cin Eur 58 Cin D ABI 02008 CAB 12310 C/C 000002829477

N.B. – Per ciò che riguarda la prevenzione dei contagi COVID saranno valide le disposizioni
in essere al momento.

Share This