0432/50.29.21 (tel e fax) ass.pens.unicreditfriuli@gmail.com

Cari soci dopo aver visitato la parte terminale della regione Friuli-Venezia Giulia,
vi proponiamo un’altra visita culturale nei

COLLI EUGANEI

Mercoledì 13 ottobre

La prima tappa prevede la visita a sud di Padova di Villa Molin. Si tratta di una villa veneta perfettamente conservata, nella località di Mandria che pare abbia preso il nome dal castello omonimo che qui sorgeva. Rispecchia la tipica architettura rinascimentale e fu progettata nel 1597 dall’architetto vicentino Vincenzo Scamozzi, noto anche come scenografo di ampia cultura operante a Vicenza e nell’area vene-ziana, dove fu la figura più importante dopo Andrea Palladio.

Nel 1597 Nicolò Molin, all’apice della sua carriera come ambasciatore della Repubblica di Venezia, gli affidò ii progetto di una residenza di campagna degna della sua famiglia. Le esigenze di lavoro e di rappresentanza della famiglia Molin richiedevano una villa che dominasse il paesaggio e fosse in stretto contatto con il canale Battaglia, che deriva dal fiume Bacchiglione, su cui si rispecchia.
Nei dintorni della villa alberi secolari incastonano il magnifico giardino all’italiana tra laghetti, ruscelli e ponti. Considerato uno dei più bei parchi storici, il giardino di villa Molin si estende su 33.000 metri quadri.

Al termine della visita ci dirigeremo per il pranzo in un tipico agriturismo verso il piccolo centro di Vo’ Euganeo che fa parte del parco regionale dei colli euganei ed il cui nome deriva da “Vicus Euganeus”, cioè ‘villaggio euganeo’. É molto probabile che l’attuale nome di Vo’ derivi  dall’abitudine dei veneti di leggere in maniera incolta e veloce i nomi.
Al termine del pranzo proseguiremo alla volta di Arquà Petrarca uno dei borghi più belli d’Italia, detta la perla dei Colli Euganei ubicato ai piedi del Monte Piccolo e del monte  Ventolone.
Il toponimo di Arquà deriva dal latino Arquatum o Arquata che nei secoli è stato modificato in Arquada e poi, come per Vo’, tramutato in Arquà.

Nel 1868, in seguito all’Annessione del Veneto al Regno d’Italia, si decise di cambiare il nome in Arquà Petrarca, in onore del poeta.
Nel 1364 mentre si trovava ad Abano per delle cure termali venne a conoscenza di uno splendido borgo di origini antichissime. Pochi anni dopo, nel 1369, decise di stabilirsi ad Arquà e qui trascorse gli ultimi anni di vita nella casa che avremo l’occasione di visitare ed al cui esterno si trova la sua tomba.
Effettueremo una passeggiata nel borgo vero e proprio entro la prima cinta muraria che annovera l’Oratorio della S.S. Trinità e la chiesa arcipretale di Santa Maria.
Al termine della visita riprenderemo la via del ritorno verso i luoghi di provenienza.

PARTENZA mercoledì 13 ottobre 2021

QUOTA DI PARTECIPAZIONE € 85 per soci e simpatizzanti

PARTENZA mercoledì 15 settembre 2021

Da San Donà (uscita casello autostrada presso rotonda Area Hotel Omnia) ore 7.50
Da Portogruaro (uscita casello autostrada presso parcheggio Winner) ore 7.30
Da Udine (parcheggio Teatro Giovanni da Udine) ore 6.30

Il versamento deve essere effettuato entro il 5 ottobre 2021 a favore della nostra Associazione per effettuare le varie prenotazioni

ASS PENSIONATI ROLO DELEG. ZONALE AREA FRIULI con le coordinate seguenti:

IBAN: Paese IT Cin Eur 58 Cin D ABI 02008 CAB 12310 C/C 000002829477

N.B. – In considerazione delle attuali disposizioni in materia di prevenzione dei contagi COVID per partecipare alla gita bisogna disporre del certificato di vaccinazione completa GREEN PASS o dell’attestato di prima vaccinazione effettuato da almeno 14 giorni oppure dell’attestato di esecuzione del tampone entro le 48 ore.

Share This